Charlotte Broennimann


Vai ai contenuti

Introduzione

Introduzione

Non si puo`, nel caso di Charlotte Br÷nnimann,parlare di formazione accademica o di un curriculum artistico ben definito.Si sa con precisione che,all`etÓ di vent`anni,cioÚ nel 1930,incomincia a dipingere,come autodidatta,per passione,passione che rimane unica per tutta la vita ed anche l`unica fonte della sua difficile esistenza,in un periodo che va prima e dopo la seconda guerra mondiale,un`epoca,in generale,di travagliata convivenza civile e di grandi disagi economico-sociali.Comunque, lei viene da una famiglia ben educata culturalmente(il padre bernese Ú architetto di formazione e professione) e sicuramente,giÓ dalla sua infanzia,assimila,dal tavolo del lavoro paterno,il disegno,la composizione, l`armonia delle parti con il tutto e viceversa, il gusto estetico di un qualunque impianto architettonico.Il padre muore, quando Charlotte ha 27 annie, subito circostanze economiche disagiate la costringono a provare una povertÓ , che non aveva mai conosciuta prima.Resta sola con la madre ed in questo tempo incomincia a viaggiare,spostandosi sempre con la sola valigia ed i suoi inseparabili colori. Il mondo dell`arte si apre ai suoi occhi avidi di bellezza ed alla sua anima cosi intensamente sensibile.Ritorna ancora a Locarno e poi a Lugano,spostandosi sempre con la sola valigia,poi per caso e per fortuna incontra,nel 1942, il pittore Jean Corty,che proviene dal quinto anno dell`Accademia San Luca di Bruxelles, le diventa amico e maestro inseparabile, nell`atelier di v.Cattedrale, per quattro anni, cioŔ fino alla morte di lui,nel 1946.Qui con lui, lei approfondisce le sue conoscenze tecniche , in particolare,cio`che riguarda il disegno, la materia-colore, la composizione.E in sintonia, con la convivenza dell`amico Corty, confronta e conferma la sua grande vocazione alla pittura, con una nuova visione formale,stabilendo un rapporto autoreferenziale nella definizione della realtÓ, che prima coglieva quasi istintivamente.


Torna ai contenuti | Torna al menu